Gestione dell’equipaggiamento terminata

Finalmente, dopo infinite peripezie, anche questa sezione è pronta. Ringrazio i collaboratori che hanno dato un grosso contributo traducendo i nomi degli oggetti in Italiano. Non pensavo che avrei trovato qualcosa di più laborioso della gestione delle abilità, ma avevo sottovalutato la complessità dell’argomento. Cercherò di spiegare rapidamente gli screenshot.

 

La schermata è divisa verticalmente in 3 aree principali: possedimenti, pannello di controllo e oggetti disponibili.

I “possedimenti” sono divisi in “contenitori” che non devono necessariamente essere reali. Ad esempio, lo zaino è un contenitore reale, ma posso decidere di creare un contenitore “casa”, dove inserire tutti i beni di mia proprietà che ho lasciato a casa. La casella spuntata indica che il peso degli oggetti contenuti va ad aggiungersi al carico del personaggio, utile sia per la succitata “casa” che per le varie “borse conservanti”. I contenitori possono anche avere una capienza massima: se la si supera, viene evidenziata in arancione. La parte destra invece si comporta come un classico gestionale, ordinabile per colonna. E’ possibile inserire una nota per ogni oggetto. Passando col mouse sopra il nome di un oggetto ne viene mostrata una descrizione in Inglese.

Il “pannello di controllo” è diviso in parecchie schede. Nella prima possiamo tenere d’occhio la situazione del personaggio con quattro barre: carico, armatura indossata, valori (monete, gemme, oggetti d’arte, merci di scambio) e i rimanenti possedimenti (utile ad esempio per sapere quanto si è speso durante la creazione del personaggio). Nella seconda scheda possiamo creare un nuovo contenitore. Nella terza abbiamo le opzioni, anche se attualmente ce n’è soltanto una: di che taglia sono gli oggetti aggiunti ai miei possedimenti? (default: adeguata al personaggio) Nella quarta scheda troviamo tutte le capacità di carico e la legenda. Nella quinta qualche aiuto e consiglio: ad esempio, nella prima area (i possedimenti) cliccando sul pulsante “+” tenendo premuto SHIFT potremo decidere quante copie dell’oggetto aggiungere. Lo SHIFT usato in questo modo funziona in diverse occasioni, come ad esempio quando si trascina un oggetto da un contenitore ad un altro.

Per concludere, gli “oggetti disponibili” quando cliccati vengono aggiunti ai “possedimenti”. Ho fatto un gran lavoro di categorizzazione, mischiando e separando la classica organizzazione dei manuali. Passando col mouse sopra il nome di un oggetto ne viene mostrata una descrizione in Inglese. Il risultato è davvero molto buono! Quest’area è destinata ad essere gestibile dal Master, ma per il momento ho lasciato semplicemente tutti gli oggetti disponibili nell’SRD.

7 commenti

  1. ecco a che ti servivano i nomi che mi hai fatto tradurre!! hihihi! complimenti! mi dispiace solo non poter partecipare maggiormente ma la chimica fisica non si studia da sola!! d’estate mi rifarò! XD

  2. per il momento il progetto risiede in un server di test, prossimamente lo renderò pubblico in versione alpha.

  3. Anche io, mi pare come Sommae, non ho capito bene: tutto quello di cui si parla in questo blog, e’ utilizzabile in qualche modo?

  4. si, è una piattaforma di gestione delle partite online
    ora però non è ancora disponibile, da quanto ho capito ci vorrà un po’
    suggerirei di mettere la barra percentuale che indica lo status del progetto, le ho sempre trovate comode quando seguivo qualche software in progettazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.